Giovedì 15 Settembre 2011

Comunicato stampa del 15 settembre - Ventiseiesima edizione del Premio Dessì

Logo Fondazione
Premio letterario "Giuseppe Dessì"
XXVI edizione
Villacidro, 13 > 18 settembre 2011

Comunicato stampa del 15 settembre Domani a Villacidro “Gene mangia gene” con Rita Atzeri (ore 10). Mario Baudino presenta il suo saggio “Ne uccide più la penna" (ore 18). E in serata Alberto Balia in concerto col progetto Soundscapes (ore 21).


*
Proseguono a Villacidro (Medio Campidano) gli appuntamenti che fanno da pendant al ventiseiesimo Premio Dessì . In attesa che il concorso letterario proclami i suoi vincitori nella consueta cerimonia di premiazione, in programma domenica sera a partire dalle 18, il cartellone ha anche per domani (venerdì 16) tre diverse proposte in scaletta.

Al centro della mattinata, "Gene mangia gene" , una produzione della compagnia teatrale cagliaritana Il crogiuolo , in scena dalle 10 nel cortile di Casa Dessì . Scritto e interpretato da Rita Atzeri per la regia di Mario Faticoni , lo spettacolo getta uno sguardo - allo stesso tempo ironico, intransigente e complice - sui grandi problemi dell’era del consumismo e su un “universo globale” fatto di mucca pazza, mais transgenico e scarti industriali utilizzati per arricchire gli alimenti. Un viaggio tra passato, presente e futuro che passa dalle vecchie aziende agricole, alle moderne "fabbriche" dove i polli vivono in "lattina" e le mucche sono "dopate".

La fascia pomeridiana propone come sempre un incontro letterario , alle 18 , in piazza Zampillo : dopo il magistrato Nicola Gratteri con il suo saggio "La giustizia è una cosa seria", e Isabella Bossi Fedrigotti con "Amore mio, uccidi Garibaldi", protagonisti nei giorni precedenti, stavolta è il turno di Mario Baudino , poeta, scrittore e giornalista culturale del quotidiano "La Stampa" (nonché membro della giuria del Premio Dessì). Piemontese (di Chiusa di Pesio, in provincia di Cuneo), classe 1952, Baudino è autore di romanzi come "In volo per affari", "Il sorriso della druida", "Per amore o per ridere", e di diversi saggi, tra cui "Il gran rifiuto. Storie di autori e di libri rifiutati dagli editori", "Voci di guerra. 1940-1945. Sette storie d'amore e di coraggio", e "Il mito che uccide". Nel più recente, "Ne uccide più la penna. Storia di crimini, librai e detective" , tratta di una figura tipicamente letteraria, tanto poco frequente nella realtà quanto invece diffusa nell'universo dei libri: il detective bibliofilo. A dialogare sul saggio con l'autore, domani a Villacidro, sarà Stefano Salis , giornalista culturale del “Sole 24 Ore” (e, come Baudino, giurato del Premio Dessì).

Spazio alla musica, infine: alle 21 , nuovamente nel cortile di Casa Dessì , riflettori puntati su Soundscapes , progetto nato dall'incontro del chitarrista Alberto Balia , volto noto di quella scena musicale sarda che si muove fra jazz, tradizione e innovazione, con il NuJez Trio, ovvero il pianista Matteo Scano (già accanto a Balia in altre formazioni), il bassista Gianluca Piras e il batterista Paolo De Liso . Sono paesaggi sonori originali quelli che Soundscapes dipinge incrociando nella sua tavolozza le strutture arcaiche della tradizione sarda con linguaggi contemporanei, compresi il jazz e l’improvvisazione. Il concerto è aperto al pubblico con ingresso gratuito , come tutti gli appuntamenti del Premio Dessì.

La Fondazione Giuseppe Dessì

Per scorrere le news del sito, usare i pulsanti sottostanti. <<< Notizia precedente Notizia successiva >>>

Motore di Ricerca
Ricerca personalizzata

Visite e Social links
Segui FondazioneDessi su Twitter facebook

Informazioni & Contatti | Termini d'uso | Note
Copyright © 2010-2011 Fondazione Giuseppe Dessì. Tutti i diritti riservati.

Valid CSS!

Valid XHTML 1.0 Transitional

Attenzione: sito ottimizzato per risoluzioni dello schermo da 1024x768 in su.

Layout del sito creato e codificato da Joystar